Nessun risarcimento del danno per la morte del nonno senza la prova di un profondo rapporto parentale

NESSUN RISARCIMENTO DEL DANNO PER LA MORTE DEL NONNO SENZA LA PROVA DI UN PROFONDO RAPPORTO PARENTALE

Con ordinanza n. 4499/2019, la Corte di Cassazione ha stabilito un importante principio in ordine al diritto dei prossimi congiunti a richiedere il risarcimento dei danni non patrimoniali, a seguito della morte di un familiare in un incidente stradale.

Nel caso oggetto della presente controversia, i nipoti avevano richiesto il risarcimento dei danni subiti per la morte del nonno, verificatasi a seguito di un incidente stradale. La richiesta è stata rigettata, in quanto non è sufficiente la semplice convivenza nonni/nipoti per provare l’effettività e la consistenza della relazione parentale, ma è necessario provare in concreto l’esistenza di rapporti costanti di reciproco affetto e solidarietà con il familiare defunto.

Civile Ord. Sez. 6 Num. 4499 Anno 2019

Lascia un commento